Servire D-O deve comportare uno sforzo


Anche noi dobbiamo pagare il prezzo intero Il servizio spirituale di ogni Ebreo è quello di purificare il luogo in cui si trova, con lo studio della Torà e l’adempimento dei precetti, fino a diventare lì il padrone, così come lo si diventa solo quando l’acquisto viene fatto pagandone l’intero prezzo. Come Avraham pagò il prezzo pieno del campo, così è richiesto ad ogni Ebreo di pagare tutto il prezzo, e cioè di affaticarsi, sforzarsi, impegnarsi al massimo nel proprio servizio spirituale. Che non succeda che l’Ebreo dica a se stesso: ‘Sono stato dotato di buone capacità, tutto mi arriva facilmente e non è necessario che io mi sforzi’. Come nostro Padre Avraham e re Davìd rifiutarono di ricevere le cose con facilità, evitarono di accettare regali, si ostinarono a pagare il prezzo pieno, e solo allora si annullò ogni diritto di possesso dei proprietari precedenti, così deve essere anche per noi, nel nostro servizio spirituale. Solo con grande sforzo e fatica riusciremo a purificare veramente il nostro ambiente. Per compiere i precetti è necessario affaticarsi!

(Riassunto da Likutèi Sichòt, vol. 10, pag. 60 – 64)

#AvrahamAvìnu #ChayèSarà #grottadiMachpelà

0 visualizzazioni

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale