Il primo giorno di scuola


Ogni cosa, per riuscire bene, ha bisogno che noi vi mettiamo dentro entusiasmo e, soprattutto… costanza! Proprio il contrario del protagonista della nostra piccola storia!


   C’era una volta un bambino di sei anni, che non voleva andare a scuola. I suoi genitori provarono di tutto: urla, preghiere, punizioni, promesse di premi, ma niente aiutò. Certo non si arresero e cercarono aiuto fuori, rivolgendosi prima al maestro della scuola, poi al direttore, quindi all’assistente sociale ed infine allo psicologo. Dopo alcuni mesi di costosi trattamenti, lo psicologo si arrese. Fu la volta allora dello psichiatra, ma anche con lui… niente!


  Fu allora che, all’improvviso una mattina, senza alcun preavviso, il bambino annunciò…  di essere pronto ad andare a scuola! I genitori non credevano alle proprie orecchie! Entrambi, la mattina seguente, presero mezza giornata di ferie dal lavoro per accompagnare il loro figlio a scuola. Si assicurarono prima che il maestro fosse pronto ad accoglierlo, che gli venisse riservato un buon posto, ecc., e solo dopo di ciò lo lasciarono, pronto a cominciare una nuova pagina della sua vita.


  Il giorno trascorse, ed i genitori uscirono entrambi presto dal lavoro, per attedere, pieni d’orgoglio, l’uscita del loro figlio da scuola. Ognuno di loro lo prese per una mano, accompagnandolo amorevolmente lungo il cortile della scuola. “Allora, Shlomi.” Chiese il padre gentilmente “come è andata?” “Bene, credo” rispose il bambino. “Sono certa che ti piacerà. Sei un ragazzino sveglio e sarai senz’altro un bravo scolaro. Noi siamo molto fieri del fatto che tu abbia cominciato la scuola!” disse la madre con sorriso raggiante. All’improvviso il bambino si fermò, guardò irato i genitori e disse: “COSA? VORRESTE DIRE CHE CI DEVO TORNARE ANCORA?!”

0 visualizzazioni

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale