Il piccolo saggio


Tanto tempo fa, visse a Praga un famoso rabbino: Rabbi Yehonason Eibeshetz. Si racconta che, all’età di tre anni, egli fosse già così sapente, che la sua fama arrivò fin all’orecchio del re di Polonia.

   Questi decise di voler conoscere e mettere alla prova personalmente quel ‘piccolo genio’. Mandò quindi a dire al padre che, se veramente suo figlio era così intelligente, doveva arrivare da solo, dalla sua casa lontana,  fino al palazzo reale, senza nessun aiuto e nessuna indicazione. A malincuore, il padre dovette obbedire al comando del re.

    Vestito il bambino con gli abiti migliori, il padre lo bendisse e lo mandò per la sua strada. Tutti i passanti restarono ammutoliti alla vista di quel bambino che, vestito a festa, attraversava tutto solo le strade della città. Ancora più strabiliante fu, dopo parecchie ore, la vista del suo arrivo al palazzo reale ed il suo  presentarsi fieramente alle guardie, che lo condussero davanti al re.

   “Dimmi, come hai fatto a trovare così presto la strada? Non hai mai avuto dubbi?”  “Certo, vostra maestà, ma in quel caso chiedevo ai passanti e D-O mi aiutava.” “E se ti avessero dato indicazioni opposte, cosa avresti fatto?” “Vostra maestà, la Torà, in quel caso, dice di seguire la maggioranza.”

    “Ah! – esultò il re, pronto a cogliere in fallo il piccolo Ebreo –  Se è vero quello che dici, certo tu devi abbandonare il tuo Ebraismo! Il tuo popolo, infatti, è chiaramente una minoranza!” Tutti risero, soddisfatti della saggezza del re.

   “Mi perdoni, sua altezza reale, ma seguire la maggioranza era necessario fino a che ero lontano e nell’incertezza. Ora che sono qui e vedo il re davanti a me, anche se tutti i vostri ministri mi dicessero che sbaglio, non li ascolterei di certo! Il D-O di Israele è dappertutto. È come essere al palazzo con il Re. Se anche tutto il mondo non fosse d’accordo con me, non avrei certo l’obbligo di ascoltarli!”

#Israele

0 visualizzazioni

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale