I gioielli della regina




   Molti cercarono i gioielli della regina, ma nessuno li trovò. Finchè un giorno, un uomo trovò i gioielli. Si trattava di Rabbi Shmuel, un grande saggio Ebreo. Pur avendo sentito come tutti il bando, Rabbi Shmuel non si affrettò a restituire i gioielli. Egli attese che passassero i trenta giorni, e solo allora si recò al palazzo reale ed annunciò: “Ho trovato i gioielli della regina e vorrei consegnarglieli.”


    Rabbi Shmuel fu fatto comparire davanti alla regina, la quale gli chiese: “Siete arrivato in città solo oggi?” “No – rispose Rabbi Shmuel – mi trovo qui già da trenta giorni.” “Trenta giorni?! – si meravigliò la regina – Ma non avete sentito il bando?” “Sì, ho sentito che a chi avesse riportato i gioielli entro trenta giorni sarebbe spettato un premio, mentre a chi li avesse trattenuti, una condanna a morte.”


   La sorpresa della regina crebbe. “Ma allora, perché li avete trattenuti?” “Non volevo che pensaste che vi restituivo i gioielli per paura o per ottenere un premio. Volevo che fosse chiaro, che riportavo ciò che avevate perso, soltanto perché così ci comanda la nostra santa Torà, e con questo io adempio ad un precetto.” Alle parole del saggio Ebreo, la regina si riempì di rispetto e disse: “Sia benedetto D-O, il D-O degli Ebrei”. Da allora, ella conferì grande rispetto a Rabbi Shmuel.

#Ebrei

0 visualizzazioni

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale