HaYomYom: Venerdì, 26 Tishrei 5780

Lunedì                                                    26 Tishrei                                                5704

L’interpretazione del verso: “La Tua parola è eterna nei cieli, HaShem” (Salmi 119:89) è citata dall’Admòr HaZakèn (Tanya, parte seconda, cap I e parte IV, cap. 25) in nome del Baal Shem Tov, nonostante questa interpretazione la si trovi anche nel Midràsh Tehillìm, come è scritto in Likutèi Torà, nel maamàr: Ki bayòm hazè yechapèr. L’Admòr HaZakèn, però, ebbe una buona ragione per fare ciò. ‘Fu nel secondo giorno della Creazione, che D-O disse: “Sia una distesa” (Genesi 1:6), ed è questa (la parola) che “è eterna nei cieli”‘. L’aver associato questa interpretazione al Baal Shem Tov, doveva servire a ricordare per sempre, che questi era nato nel secondo giorno della settimana (parallelo al secondo giorno della Creazione), il 18 (chai) di Elùl.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale