HaYomYom: Sabato, 7 Sivàn 5780

Giovedì                                         7 Sivàn, 2° giorno di Shavuòt                          5703

Procedura per la congregazione, durante la benedizione da parte dei cohanim (pag. 268): Quando i cohanim dicono yevarechechà, si stia rivolti di fronte; quando i cohanim dicono Hashem, si giri la testa verso destra (che è la sinistra del cohen che pronuncia la benedizione). Quando i cohanim dicono veyshmerecha, si stia rivolti di fronte. Mentre i cohanim dicono yaìr, si giri la testa verso sinistra (che è la destra del cohen che pronuncia la benedizione), ecc. A shalom si stia rivolti di fronte. Si reciti Ribonò shel olam mentre i cohanim cantano (la melodia senza parole di accompagnamento); quando, però, essi pronunciano le parole, bisogna ascoltare. Quando i cohanim cantano la melodia senza parole prima di dire veyasèm, si reciti Ribonò fino a hazadìk. Durante il canto di introduzione a lechà, si reciti da Veìm fino a Elisha. Allo stesso modo prima di shalom si reciti da Uch’sheim fino a letovà. Quando i cohanim finiscono, pronunciando la parola shalom, si reciti vetishmereini u’techaneini vetirtseini. Adir bamarom va detto dopo aver risposto amen, mentre il viso è ancora coperto dal tallìt.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale