HaYomYom: Sabato, 3 Tamùz 5779

Martedì                                                   3 Tamùz                                                  5703

Mio nonno disse: “Un gemito Ebraico derivante, che D-O non permetta, da una condizione materiale negativa, è anche una grande teshuvà (pentimento, ritorno); quanto più ancora, allora, un gemito proveniente da una condizione spirituale negativa, costituisce un’elevata ed effettiva teshuvà. Il gemito tira fuori l’Ebreo dalla profondità del male e lo pone in una condizione positiva.

0 visualizzazioni

©2019 di Vivere la Gheula.