HaYomYom: Giovedì, 23 Menachem Av 5780

Martedì                                              23 Menachem Av                                        5703


Nell’inverno del 5652 (1891-92), quando mio padre studiava con me Tanya, egli mi spiegò che, in “La seconda anima d’Israele è realmente una parte del Signore che è nei Cieli”, cap. 2, le connotazioni delle parole “nei Cieli” e “veramente” (mamàsh – ‘di fatto’, ‘tangibile’) sono contraddittorie. “Nei Cieli” sta ad indicare il più elevato dei livelli spirituali, mentre “realmente”, indica la materialità più materiale. Egli spiegò che è questa la qualità unica della “seconda anima”, e cioè che, pur rappresentando il massimo livello della spiritualità, essa agisce sulla materialità più materiale.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale