HaYomYom: Domenica, 17 Elùl 5780

Aggiornato il: set 5

Venerdì                                                     17 Elùl                                                   5703


Era l’Admòr HaZakèn stesso, a leggere dalla Torà, per la sua congregazione. Un anno, il Rebbe si trovò lontano dalla sua città, il Sabato in cui si legge la parashà Tavò, (che contiene le maledizioni), cosicché l’Admòr HaEmzaì, che non aveva allora ancora 13 anni, udì la Torà, letta da qualcun altro. L’angoscia che provò, nell’udire la sezione delle maledizioni, fu tale da procurargli un terribile dolore al cuore, tanto che, a Yom Kippùr, l’Admòr HaZakèn temette che suo figlio non sarebbe stato in grado di digiunare. Quando fu chiesto all’Admòr HaEmzaì: “Non senti, forse, questa parashà ogni anno?”, egli rispose: “Quando mio padre la legge, non si sentono maledizioni.”

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale