HaYomYom: Domenica, 16 Tishrei 5781

Venerdì                                    16 Tishrei, 2° giorno di Succòt                            5704


Nel kiddùsh della sera: Shehecheyànu precede leishèv basukà. A Minchà non si dice Hodu (pag. 124); si dice Patàch Eliyahu (pag. 125).

Il Zemmach Zèdek raccontò: Nel 5569 (1808) sentimmo da mio nonno (l’Admòr HaZakèn) per la sesta volta il maamàr Ushàvtem màym‘ (il primo, con questo titolo, che si incontra in Likutèi Torà) e l’esperienza ricordò il detto della Ghemarà (Yerushalmi Sukà 5:1): “Da lì essi attingevano (lo spirito santo). Yona ricevette, alla celebrazione dell’attingimento dell’acqua, il dono della rivelazione profetica; noi abbiamo ricevuto senza fine. La fine sarà all’arrivo di Moshiach, poiché la fine è impiantata nell’inizio.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale