HaYomYom: Martedì, 14 Marcheshvàn 5780

Venerdì                                                    14 Cheshvàn                                          5704

“I passi dell’uomo sono guidati da D-O”. Ogni Ebreo ha una missione spirituale da compiere nella vita: occuparsi del lavoro di costruzione,  per fare una “dimora” per  D-O. Ognuno, non importa quale sia la sua condizione o la sua dislocazione, deve investire tutte le sue forze in una seria ricerca, per trovare un sostentamento spirituale, allo stesso modo come egli cerca il sostentamento materiale. Ciò è così poiché, (come conclude il verso citato) “egli desidera le Sue (di D-O) vie”. Come è scritto a proposito di Avraham: “Poiché Io lo prediligo affinchè…., ed essi osserveranno le vie di Havaye.” Vi sono due “vie”: la via che segue la natura e quella che la trascende. D-O ha creato l’universo in modo tale che, agli occhi dell’uomo, esso sembri seguire vie naturali; questa è la “via” di Elokìm. La Torà e le mizvòt sono la “via” di Havaye, che permette a ciò che trascende la natura di esser attratto fin dentro la natura. In virtù di questa (condotta dell’Ebreo), D-O assegna ad Israele ciò che va al di là della natura, dentro la natura.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale