HaYomYom: Martedì, 14 Adàr 5780

Venerdì                                           14 Adàr 1, Purim Katàn                               5703

Tachanun non viene detto.

Mio nonno disse a mio padre: “Mio padre (il Zemmach Zèdek) scelse i maamarìm editi in Likutèi Torà fra 2000 maamarìm.

___ . ___

Domenica                                         14 Adàr 2, Purim                                          5703

Leggendo la Meghillà, noi leggiamo (8.11): laharòg ulehabèd, velaharòg uleabèd.

In 9:2, veish lo amàd bifneihèm, veish lo amàd lifneihèm. Quando diciamo “haigheret hazòt” e “igheret haPurim hazòt hashenìt”, noi agitiamo la Meghillà. In Shoshanat Yakov: bruchìm kol hazadikìm. Shehecheyànu è detto anche prima della lettura della Meghillà del giorno.

Nella Meghillà scritta da mio padre, egli non mise i dieci figli di Hamàn in una colonna separata della pagina, e neppure cominciò ogni colonna con la parola hamelech (“il re”).

(Nel testo Ebraico, compaiono qui correzioni al testo di Torà Or, significative solo in Ebraico.)

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale