HaYomYom: Lunedì, 3 Iyàr 5780

Sabato                                                     3 Iyàr                                                      5703

 18° giorno dell’omer

Non si deve bere acqua prima dell’havdalà.

È possibile utilizzare ogni tratto del comportamento, in accordo con la Torà, per il servizio Divino. Ciò include anche quei tratti che non sono buoni, e persino quelli che, secondo il loro nome e la loro descrizione, sono indicati come cattivi. Per esempio: il zadìk Rabbi Meshulam Zusya di Anipoli, di benedetta memoria, imparò un certo numero di vie per servire D-O, da un ladro: a) Egli lavora silenziosamente, all’insaputa di tutti. b) È pronto a mettersi in pericolo. c) Il più piccolo dettaglio è, per lui, della massima importanza. d) Si impegna con grande sforzo. e) È alacre. f) È fiducioso ed ottimista. g) Se non è riuscito la prima volta, egli prova e riprova ancora.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale