HaYomYom: Giovedì, 22 Nissàn 5780

Martedì                     22 Nissàn, Ultimo giorno di Pèsach (fuori da Israele)     5703

      7° giorno dell’omer

Di giorno siamo attenti a seguire questo ordine: Fare Kiddùsh, quindi pregare Minchà, dopodichè consumare il pasto festivo del giorno di Festa.

Il Baal Shem Tov usava consumare tre pasti festivi nell’Ultimo Giorno di Pèsach.

Il Baal Shem Tov chiamava il terzo pasto di questa giornata il “pasto festivo di Moshiach”. L’Ultimo Giorno di Pèsach è il giorno del “pasto di Moshiach”, poiché in questo giorno risplende manifestamente la radianza della luce di Moshiach.

Nel 5666 (1906), nella yeshivà Tomchèi Tmìmim, a Lubavich, venne adottata, per Pèsach, una nuova procedura: gli allievi mangiavano i pasti di Pèsach, tutti insieme, nella sala di studio. Vi erano 310 allievi presenti, seduti in diciotto tavoli. Mio padre, il Rebbe, mangiò il pasto festivo dell’Ultimo Giorno di Pèsach insieme agli allievi della yeshivà. Egli diede ordine che, ad ogni studente, fossero dati quattro bicchieri di vino, e quindi dichiarò: “Questo è il “pasto di Moshiach”.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale