HaYomYom: Giovedì, 11 Shvàt 5779

Domenica                                                  11 Shvàt                                                5703

L’ordine che si segue durante il giorno, inizia con la recita del “modè anì“. Esso viene detto prima del lavaggio delle mani del mattino, anche se le mani, allora, sono ‘impure’. La ragione è che nessuna impurità al mondo può avere la forza di contaminare il “modè anì” di un Ebreo. Egli può essere carente in una cosa o nell’altra, ma il suo “modè anì” rimane intatto.

0 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale