HaYomYom: Venerdì, 26 Shvàt 5780

Lunedì                                       26 Shvàt          5703 Ahavà, l’amore, è lo spirito della vita, nel servizio della Chassidùt. Esso è il filo che unisce i chassidìm l’uno all’altro, e lega il Rebbe ai chassidìm e i chassidìm al Rebbe. L’amore agisce come una ‘luce diretta’ (l’amore che viene elargito) e anche come una ‘luce riflessa’ (quando si risponde all’amore dell’altro). Esso non conosce barriere e trascende i limiti del tempo e dello spazio.

Il potere di guarire

Mishpatim (b) Nella nostra parashà è scritto ‘verapò ierapè‘ (conseguire una completa guarigione) (Shemòt 21;19), ed i nostri Saggi dicono che da questo verso si impara che è stata data al medico la facoltà di guarire. Nell’insegnamento della Chassidùt noi impariamo che da ogni cosa al mondo noi dobbiamo trarre un insegnamento riguardante il nostro servizio Divino. Un simile insegnamento viene applicato anche alla professione del medico e del farmacista. Chi entra in una buona farmacia, e vede immediatamente l’assortimento di medicine esposte per la vendita, in grado di guarire diverse malattie, fra le quali anche malattie pericolose, resta impressionato davanti a tale offerta, ed a ragione

©2019 di Vivere la Gheula. 

  • Facebook Icona sociale